Il mercato dei Bed and Breakfast ha avuto negli ultimi anni, una grande espansione in tutto il territorio nazionale. Alghero non si è sottratta a questa tendenza, vivendo un’autentica esplosione del fenomeno; tuttavia, come accade normalmente quando l’offerta si moltiplica, la richiesta si fà più selettiva.

Si tratta di un fenomeno piuttosto naturale. Se il cliente ha a disposizione poche possibilità di scelta, suo malgrado deve adattarsi a quello che trova. Nel momento in cui può disporre di una scelta più ampia, al contrario, cerca di ottenere il meglio. Ed è allora, che nel settore dei Bed and Breakfast, vince chi si qualifica.

Non c’é più spazio per l’improvvisazione

Nel nostro caso, tutto ciò, si traduce in un più elevato rapporto qualità/prezzo. Lo hanno scoperto amaramente i tanti gestori di B&B improvvisati, che hanno arredato alla bell’e meglio una o due camere del proprio appartamento e, senza alcuna professionalità, nè adeguata offerta di servizi di accoglienza, hanno creduto di poter cavalcare una professione che si preannunciava redditizia.

Il fenomeno dell’esplosione dell’offerta, si è verificato in tutta Italia. Ad Alghero, esso ha coinciso con lo sbarco di Ryan Air, che ha indotto sul territorio notevoli flussi turistici indipendenti: cioè, non legati alla movimentazione di un tour operator. E se in un primo momento, mentre l’offerta si adeguava alla improvvisa richiesta, tutti hanno lavorato; nel prosieguo, venendo a mancare i flussi massicci del vettore Irlandese, è emerso chiaramente che soltanto i più qualificati, potevano competere sul mercato della ricettività turistica.

Bed and Breakfast, in continuo aumento

Nonostante tutto, l’offerta di strutture ricettive con formula B&B, ancora oggi continua ad aumentare sulla spinta di un trend di clienti in continua crescita. Dal raffronto dei dati ISTAT, relativi ad arrivi e presenze nel biennio 2016-2017 (ultimo disponibile), si rileva che, se i primi sono cresciuti del 52%, le seconde sono salite fino al 60%. Dati che testimoniano in modo chiaro che gli ospiti, non solo arrivano in quantità sempre maggiore, ma tendono anche a soggiornare più a lungo.

Ai tanti proprietari, in misura sempre maggiore, per rendere più appetibile il loro immobile e attirare un numero consistente di clienti, non rimane altra strada che quella di puntare a migliorare l’offerta dal punto di vista qualitativo. A tal proposito, é utile precisare che il miglioramento, non deve riguardare soltanto il livello di finiture degli immobili. Si deve pensare, anche e soprattutto, al servizio offerto in senso lato. Occorre concentrarsi di più e meglio sul prodotto in quanto tale.

A riguardo, può essere d’aiuto ricordare che il cliente non viene ad Alghero per visitare i nostri B&B, ma piuttosto il contrario. Al contempo, però, guai se non dovessimo tener presente che fare accoglienza turistica, non può essere banalizzata fino al punto di ridursi alla semplice offerta di un posto letto.

Il turista, arriva nelle nostre strutture per poter scoprire la città e il suo territorio. Vuole conoscere le spiagge, le scogliere, le campagne. Nutre interessi culturali, artistici. Cammina, mangia, passeggia e quando alla sera si rifugia nell’alloggio per riposare, deve poter trovare il giusto confort. Materasso, cuscino, luci, insonorizzazione, climatizzazione, sono punti fondamentali che non possono essere trascurati, per assicurargli ciò che lui si aspetta. Un meritato riposo.

I dettagli che fanno la differenza

Sulla base indispensabile del prodotto si inseriscono i dettagli che possono deliziare o meno, il cliente. Un check-in fatto con professionalità e un ambiente caldo e accogliente;
una colazione ricca e abbondante e una pulizia puntuale ed efficace; un kit di cortesia per la camera e il bagno e l’offerta di indicazioni e servizi utili alla sua vacanza; sono tutti elementi che concorrono alla formazione di un giudizio positivo dell’ospite.

In questo modo, il risultato è duplice. Oltre a farsi largo tra la numerosa concorrenza, grazie al passaparola e alla buona valutazione sui siti di prenotazione, si possono spuntare tariffe a notte più elevate. Tali da giustificare anche l’investimento in zone mediamente più costose.

I clienti chiedono qualità

A questo proposito, giova sottolineare che, dagli ultimi dati ISTAT sui B&B risalenti al periodo 2016, emerge una tendenza incontrovertibile, riguardo l’aumento dell’età media degli ospiti. In particolare, la fascia di età 41-55 anni, è passata da uno scarno 24% del 2007, ad un cospicuo 48% del 2016. Con una crescita lineare e continua, che per il momento non accenna a rallentare.

Numeri e statistiche che, messe insieme e tradotte in soldoni, ci dicono che sempre più clienti si rivolgono alla formula B&B; hanno disponibilità di spesa maggiore; e soggiornano più a lungo, rispetto a quanto non facessero prima.

L’offerta di uno standard qualitativo più elevato, non può attendere oltre

Antonello Bombagi ©

B&Bnoproblem!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
it_ITItalian